METTITI IN CONTATTO CON NOI

Informativa ai sensi dell'art.13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

091 Art Project di Costantino Ferrara non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo, come disabilitarli e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

RICHIEDI INFORMAZIONI

-
- - -

Compila i seguenti campi per ricevere informazioni su quest’opera.

REGISTRAZIONE ALLA NEWSLETTER

Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento e' DIECIPIU' SRLS, 90144 PALERMO (PA), VIA MONTE CUCCIO 30
b) responsabile del trattamento è EVA OLIVERI, 90144 PALERMO (PA), VIA MONTE CUCCIO 30
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

ACCEDI


PASSWORD DIMENTICATA?

Inserisci la tua email per ricevere la password nella tua casella di posta.

Richiesta quasi conclusa:

Reinserisci la tua email per continuare.

RICHIEDI FOTO OPERA

Grazie di esserti iscritto alla newsletter. Riceverai una e-mail di conferma all'indirizzo indicato.

Se vuoi registrarti al sito per usufruire dei servizi per gli utenti registrati clicca qui oppure
Se vuoi aggiungere l’artista ai preferiti devi registrarti al sito. Clicca qui

Se sei già registrato ACCEDI

Opere d'Arte in vendita di Luigi Ontani
+ segui quest’artista

(Italia, 1943)   Views: 4

Artista consigliato

LUIGI ONTANI nasce a Grizzana Morandi nel 1943.

Dopo aver studiato all'Accademia di belle arti di Bologna, Ontani inizia la carriera artistica negli anni settanta, cominciando a farsi notare per i suoi "tableux vivants". In pratica delle performance filmate e fotografate, in cui Ontani si presenta mascherato in vari modi: da Pinocchio a Dante, da San Sebastiano a Bacco. È una pratica di azionismo che sfiora il kitsch, e mette il narcisismo personale ad un livello superiore.

Nel corso della sua lunga attività Ontani ha espresso la sua creatività e poetica attraverso l'uso di molte tecniche assai eterogenee tra loro: dagli oggetti pleonastici (1965-69) elementi in scagliola alla "stanza delle similitudini" costituita da elementi ritagliati in cartone ondulato. ha spesso anticipato l'uso di tecniche in seguito adottate da altri artisti, i primi video super 8 in bianco e nero sono stati girati dal 1969 al 1972. Con l'opera "Ange Infidele" del 1968 Ontani inizia il suo approccio con la fotografia. Fin dall'inizio le opere fotografiche si contraddistinguono per alcuni elementi caratteristici: il soggetto è sempre l'artista che ricorre al proprio corpo e al proprio volto per impersonificare temi storici, mitologici, letterari e popolari; il formato scelto solitamente è quello della miniatura o della gigantografia, e Continua a leggere ...

LUIGI ONTANI nasce a Grizzana Morandi nel 1943.

Dopo aver studiato all'Accademia di belle arti di Bologna, Ontani inizia la carriera artistica negli anni settanta, cominciando a farsi notare per i suoi "tableux vivants". In pratica delle performance filmate e fotografate, in cui Ontani si presenta mascherato in vari modi: da Pinocchio a Dante, da San Sebastiano a Bacco. È una pratica di azionismo che sfiora il kitsch, e mette il narcisismo personale ad un livello superiore.

Nel corso della sua lunga attività Ontani ha espresso la sua creatività e poetica attraverso l'uso di molte tecniche assai eterogenee tra loro: dagli oggetti pleonastici (1965-69) elementi in scagliola alla "stanza delle similitudini" costituita da elementi ritagliati in cartone ondulato. ha spesso anticipato l'uso di tecniche in seguito adottate da altri artisti, i primi video super 8 in bianco e nero sono stati girati dal 1969 al 1972. Con l'opera "Ange Infidele" del 1968 Ontani inizia il suo approccio con la fotografia. Fin dall'inizio le opere fotografiche si contraddistinguono per alcuni elementi caratteristici: il soggetto è sempre l'artista che ricorre al proprio corpo e al proprio volto per impersonificare temi storici, mitologici, letterari e popolari; il formato scelto solitamente è quello della miniatura o della gigantografia, e ogni opera è considerata unica. Le prime opere fotografiche sono da ritenersi di grande importanza storica poiché anticipano un fenomeno che vedrà diffusione e popolarità a partire dagli anni ottanta. Contemporaneamente alle prime opere fotografiche Ontani comincia ad eseguire i primi "Tableaux vivant", termine usato per indicare una scena dove attori in costume restano in posa fermi e silenziosi, come in un quadro. Dal 1969 al 1989 l'artista ha realizzato circa 30 tableaux vivant anche in questo caso anticipando le cosiddette installazioni multimediali, molto diffuse a partire dagli anni novanta, che si basano sulla commistione di varie tecnologie. Con lo stesso atteggiamento ha realizzato opere di cartapesta, vetro, il legno (numerosissime le maschere realizzate soprattutto a Bali in legno di Pule), più raramente è ricorso al bronzo, al marmo e alla stoffa mentre molto cospicua è la sua opera in ceramica.

Le sue opere si trovano in numerose collezioni private ed Istituzioni di rilievo internazionale, ha esposto nei principali musei e gallerie al mondo. Tra le principali retrospettive ricordiamo in musei e gallerie ricordiamo: Accademia di San Luca, Roma (2017); Kunsthalle di Berna (2012); Castello di Rivoli, Torino (2011); Hammer Museum, Los Angeles (2011); MAMBo, Bologna (2008); SMAK di Ghent (2004); Kunsthalle, Vienna (2003); Bangkok National Gallery (2002); Frankfurter Kunstverein, Francoforte (1996); ed ancora dal Guggenheim al Centre Pompidou, dal Frankfurt Kustverein al Reina Sofia.

Luigi Ontani ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 1972, 1978, 1984, 1986, 1995 e 2003. Ed ancora a diverse Biennali di Sidney, Lione.

Recentemente ha avuto due retrospettive importanti al Ps1/MoMA di New York (2001) e allo SMAK di Ghent (2003-2004). 

Ontani ha collaborato con alcune delle più importanti gallerie di livello internazionale tra le quali si ricordano: Sonnabend Gallery, Parigi e New York (1976 e 1977); L’Attico, Roma (1978); Sperone Westwater, New York (1997).

 

Opere di Luigi Ontani

Ordina per:
Manuel canta en lengua quiche
Luigi Ontani

PREZZO SU RICHIESTA

Diavolo volitivo
Luigi Ontani

PREZZO SU RICHIESTA