METTITI IN CONTATTO CON NOI

Informativa ai sensi dell'art.13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

091 Art Project di Costantino Ferrara non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo, come disabilitarli e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

RICHIEDI INFORMAZIONI

-
- - -

Compila i seguenti campi per ricevere informazioni su quest’opera.

REGISTRAZIONE ALLA NEWSLETTER

Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento e' DIECIPIU' SRLS, 90144 PALERMO (PA), VIA MONTE CUCCIO 30
b) responsabile del trattamento è EVA OLIVERI, 90144 PALERMO (PA), VIA MONTE CUCCIO 30
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

ACCEDI


PASSWORD DIMENTICATA?

Inserisci la tua email per ricevere la password nella tua casella di posta.

Richiesta quasi conclusa:

Reinserisci la tua email per continuare.

RICHIEDI FOTO OPERA

Grazie di esserti iscritto alla newsletter. Riceverai una e-mail di conferma all'indirizzo indicato.

Se vuoi registrarti al sito per usufruire dei servizi per gli utenti registrati clicca qui oppure
Se vuoi aggiungere l’artista ai preferiti devi registrarti al sito. Clicca qui

Se sei già registrato ACCEDI

Opere d'Arte in vendita di Sol LeWitt
+ segui quest’artista

(Stati Uniti d'America, 1928 - 2007)   Views: 6

Artista consigliato

Solomon "Sol" LeWitt (9 settembre 1928 - 8 aprile 2007) è stato un artista americano legato a vari movimenti, tra cui l'arte concettuale e il minimalismo.

LeWitt divenne famoso alla fine degli anni '60 con i suoi wall drawings e "strutture" (un termine che preferiva invece di "sculture") ma fu prolifico in una vasta gamma di media tra cui disegno, incisione, fotografia, pittura, installazione e libri d'artista . È stato oggetto di centinaia di mostre personali in musei e gallerie di tutto il mondo dal 1965. 

Il lavoro di LeWitt è stato esposto per la prima volta nel 1964 in una mostra collettiva a cura di Dan Flavin alla Kaymar Gallery di New York. Nel 1965 invece la sua prima mostra personale alla Galleria John Daniels di Dan Graham. Nel 1966 partecipò alla mostra " Strutture primarie " al Jewish Museum di New York (uno spettacolo fondamentale che contribuì a definire movimento minimalista), presentando un cubo modulare senza titolo aperto di 9 unità. Lo stesso anno è stato incluso nella mostra "10" alla Dwan Gallery di New York. In seguito è stato invitato da Harald Szeemann a partecipare a "When Attitude Becomes Form", alla Kunsthalle di Berna, Svizzera, nel 1969. Intervistato nel 1993 in quegli anni, LeWitt osservò: "Decisi che avrei fatto in modo che il colore o la forma si ritirassero e procedessero in modo tridimensionale".

Il Gemeentemuseum a L'Aia ha presentato la Continua a leggere ...

Solomon "Sol" LeWitt (9 settembre 1928 - 8 aprile 2007) è stato un artista americano legato a vari movimenti, tra cui l'arte concettuale e il minimalismo.

LeWitt divenne famoso alla fine degli anni '60 con i suoi wall drawings e "strutture" (un termine che preferiva invece di "sculture") ma fu prolifico in una vasta gamma di media tra cui disegno, incisione, fotografia, pittura, installazione e libri d'artista . È stato oggetto di centinaia di mostre personali in musei e gallerie di tutto il mondo dal 1965. 

Il lavoro di LeWitt è stato esposto per la prima volta nel 1964 in una mostra collettiva a cura di Dan Flavin alla Kaymar Gallery di New York. Nel 1965 invece la sua prima mostra personale alla Galleria John Daniels di Dan Graham. Nel 1966 partecipò alla mostra " Strutture primarie " al Jewish Museum di New York (uno spettacolo fondamentale che contribuì a definire movimento minimalista), presentando un cubo modulare senza titolo aperto di 9 unità. Lo stesso anno è stato incluso nella mostra "10" alla Dwan Gallery di New York. In seguito è stato invitato da Harald Szeemann a partecipare a "When Attitude Becomes Form", alla Kunsthalle di Berna, Svizzera, nel 1969. Intervistato nel 1993 in quegli anni, LeWitt osservò: "Decisi che avrei fatto in modo che il colore o la forma si ritirassero e procedessero in modo tridimensionale".

Il Gemeentemuseum a L'Aia ha presentato la sua prima retrospettiva nel 1970, e il suo lavoro è stato poi mostrato in una grande retrospettiva di metà carriera presso il Museum of Modern Art, New York nel 1978. Nel 1972/1973, di LeWitt le prime mostre nei musei Europe montate alla Kunsthalle di Berna e al Museum of Modern Art di Oxford. Nel 1975, Lewitt ha creato "La posizione di un rettangolo per l'ateneo di Hartford" per la terza mostra MATRIX al Wadsworth Atheneum Museum of Art. Più tardi, quell'anno, partecipò alla sesta mostra MATRIX del Wadsworth Atheneum, fornendo le istruzioni per un secondo disegno al muro. Il MoMA dedicò a LeWitt la sua prima retrospettiva nel 1978-79. La mostra è poi stata replicata in vari luoghi istituzionali americani. Per la Skulptur Projekte Münster del 1987 , in Germania, realizzò Black Form: Memorial to the Missing Jews, una parete rettangolare di blocchi di cemento nero per il centro di una piazza di fronte a un elegante edificio bianco in stile neoclassico; ora è installato nel municipio di Altona, Amburgo . Altre importanti mostre, tra cui "Sol LeWitt Drawings 1958-1992", che è stata organizzata dal Gemeentemuseum di L'Aia, Paesi Bassi nel 1992, che ha viaggiato nei tre anni successivi nei musei del Regno Unito, della Germania , della Svizzera, della Francia, della Spagna e degli Stati Uniti;  nel 1996, il Museum of Modern Art, New York ha allestito una mostra itinerante: "Sol LeWitt Prints: 1970-1995". Una grande retrospettiva di LeWitt è stata organizzata dal Museo di Arte Moderna di San Francisco nel 2000. La mostra è stata poi ospitata dal Museum of Contemporary Art di Chicago e dal Whitney Museum of American Art., New York.

Nel 2006, LeWitt's Drawing Series è stata esposta a Dia: Beacon ed è stata dedicata ai disegni degli anni '70 dell'artista concettuale. Aveva disegnato direttamente sulle pareti usando grafite, matita colorata, pastello e gesso. I lavori erano basati sui complessi principi di LeWitt, che eliminavano i limiti della tela per costruzioni più estese.

"Sol LeWitt: A Wall Drawing Retrospective", una collaborazione tra la Yale University Art Gallery (YUAG), il MASS MoCA (Massachusetts Museum of Contemporary Art) e il Williams College Museum of Art (WCMA) ha aperto al pubblico nel 2008 al MASS MoCA in North Adams, Massachusetts. La mostra sarà visibile per 25 anni ed è ospitata in un edificio di tre piani di 27.000 piedi quadrati (2.500 m 2) edificio storico nel cuore del campus del MASS MoCA completamente restaurato dagli architetti Bruner / Cott and Associates (e dotato di una sequenza di nuove pareti interne costruite secondo le specifiche di LeWitt.) La mostra si compone di 105 disegni che LeWitt ha creato oltre 40 anni tra il 1968 e il 2007 e include diversi disegni mai visti prima, alcuni dei quali creati da LeWitt per il progetto poco prima della sua morte.

Inoltre, l'artista è stato oggetto di mostre al PS 1 Contemporary Center di Long Island City ( Concrete Blocks ); l' Addison Gallery of American Art , Andover ( Venticinque anni di disegni a muro, 1968-1993 ); e Wadsworth Atheneum Museum of Art , Hartford ( Incomplete Cubes ), che ha viaggiato in tre musei d'arte negli Stati Uniti. Al momento della sua morte, LeWitt aveva appena organizzato una retrospettiva del suo lavoro presso l' Allen Memorial Art Museum di Oberlin, nell'Ohio . A Napoli Sol LeWitt "L'artista e i suoi artisti" mostra al Museo Madre dal 15.12.2012, fino al 01.04.2013.

Attualmente Sol LeWitt conta all'attivo circa 2000 esposizioni tra personali e collettive.

Le opere di LeWitt si trovano nei musei di tutto il mondo, più di 100. Tra le più importanti collezioni museali ricordiamo: 

  • Tate Modern, Londra, 
  • Van Abbemuseum, Eindhoven, 
  • Museo Nazionale di Serbia a Belgrado, 
  • Centre Georges Pompidou, Parigi, 
  • Hallen für Neue Kunst Schaffhausen, Svizzera, 
  • Australian National Gallery , Canberra, Australia, 
  • Guggenheim Museum ,
  • Museum of Modern Art, New York, 
  • National Gallery of Art , Washington DC 
  • Stedelijk Museum Amsterdam, Olanda

Opere di Sol LeWitt

Ordina per:
Irregular grid
Sol LeWitt

PREZZO SU RICHIESTA