Yandex.Metrika counter
Carsten Höller | Biografia su 091 Art Project

Carsten Höller | Biografia su 091 Art Project

Holler carsten

( Belgium , 1961 )
Vedi opere

Holler carsten

( Belgium , 1961 )
Vedi opere

Opere disponibili di Holler carsten

Anna, 7 a.m. Herbstzeitlose, 1995
On sale
PREZZO SU RICHIESTA

Opere disponibili di Holler carsten

Anna, 7 a.m. Herbstzeitlose, 1995
On sale
PREZZO SU RICHIESTA

Carsten Höller


BIOGRAFIA, PRINCIPALI ESPOSIZIONI, MUSEI E QUOTAZIONI DELLE OPERE DI Carsten Höller


Biografia di Carsten Höller

Nato in Germania, ma cresciuto a Bruxelles. Dopo la laurea in scienze agricole, negli anni '80 inizia la sua attività di artista, condotta contemporaneamente alle sue ricerche sull'entomologia che abbandonerà soltanto nel 1994.

Ha raggiunto la notorietà negli anni '90 insieme a un gruppo di artisti tra cui Maurizio Cattelan, Douglas Gordon, Pierre Huyghe, Philippe Parreno, Rirkrit Tiravanija e Andrea Zittel.
Il lavoro di Carsten Höller è focalizzato sulla natura delle relazioni umane. Le sue opere, dall'inizio degli anni '90, hanno coinvolto edifici, veicoli, scivoli, giocattoli, giochi, animali, spettacoli, conferenze, film in 3D, luci, specchi, occhiali e vasche di deprivazione sensoriale.
Le installazioni principali includono Flying Machine (1996), un'opera interattiva in cui gli spettatori sono legati a un'imbracatura e sollevati in aria; Test Site (2006), una serie di scivoli giganti installati nella Turbine Hall della Tate Modern; The Double Club (2008-2009), un'opera progettata per creare un dialogo tra la cultura congolese e quella occidentale sotto forma di bar, ristorante e discoteca londinese; e occhiali capovolti (2009-11), un esperimento partecipativo in corso con la distorsione della vista attraverso gli occhiali. Höller's Revolving Hotel Room , un'installazione che di notte è diventata una camera d'albergo completamente operativa, è stata presentata nella mostra theanyspacewhatever al Guggenheim Museum di New York (2008-2009).
Attualmente vive e lavora a Stoccolma


Principali esposizioni di Carsten Höller

La carriera espositiva di Carsten Höller conta attualmente oltre 500 esposizioni nel mondo.

La prima mostra personale è "Dur Dur d’être un bébé" alla Air de Paris, nel Principato di Monaco.

Tra le principali mostre e personali ricordiamo le partecipazioni alla 50° Biennale di Venezia, nel 2003; sarà nuovamente invitato in occasione della 51a, nel 2005 (2005); della 53a, nel 2009 ed infine la 56° edizione, nel 2015.
Ha inoltre partecipato: alla 10a Documenta Kassel, 1997; alla 3a Biennale di Lione, nel 1995, parteciperà nuovamente in occasione delle edizioni nel 2000, 2003, 2005; Performa 05, New York, nel 2005;  28a Biennale di San Paolo, 2008; 8a Biennale di Gwangju, nel 2010 e la 10 edizione del 2014; 11a Biennale di Sharjah, Emirati Arabi Uniti, 2013; 8a Biennale di Berlino, 2014.
Tra le esposizioni museali ricordiamo: Half Fiction , Institute of Contemporary Art, Boston (2003); Une exposition à Marseille , Musée d'Art Contemporain, Marsiglia (2004); ; Test site, Tate Modern, Londra (2006); The double club, Fondazione Prada, Londra (2008); theanyspacewhatever, Guggenheim Museum, New York (2008–09); Divided Divided , Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam (2010); Soma, Hamburger Bahnhof, Berlino (2010); Doppia Giostra con Righe Zöllner , Museo d'Arte Contemporanea, Roma (2011); Experience, New Museum, New York (2011); LEBEN , Thyssen-Bornemisza Art Contemporary, Vienna (2014); Golden Mirror Carousel, National Gallery of Victoria, Melbourne (2014–15); Dubbio, Pirelli Hangar Bicocca, Milano (2016); Video Retrospective with Two Light Machines , Mu.ZEE, Ostenda (2016); Y , Centro Botín, Santander (2017); Sunday, Museo Tamayo, Città del Messico (2019). 


Carsten Höller | Mercato, Quotazioni e Battute d'asta

Le opere di Carsten Höller sono realizzate in vari media, l'artista spazia dalla fotografia, alla scultura, ai dipinti ed installazioni. Le sue opere sono incluse nelle più importanti fiere d'Arte internazionali come Art Basel (Besilea, Miami, Hong Kong) Frieze (New York), Frieze Masters (Londra), Fiac (Parigi). Alcune tra le più importanti gallerie internazionali propongono le opere di Carsten Höller, tra le quali Gagosian Gallery. Massimo De Carlo, Galleria Continua, Air de Paris, PKM Gallery.

In questi anni, non sono molte le vendite in asta per opere di Carsten Höller.
Il prezzo di aggiudicazione più alto raggiunto da un opera di Carsten Höller è di $198.000 ed appartiene alla scultura Hippopotamus, del 2007, in edizione di cinque esemplari. L'opera è stata venduta nel 2008 dalla casa d'aste Sotheby's a New York.
Carsten Höller è un artista sicuramente riconosciuto e di rilievo nel panorama internazionale. La varietà dei lavori, rende possibile l'acquisto di opere interessanti e significativi per la produzione artistica.
Le sue opere sono soprattutto apprezzate dal mercato inglese ed americano.


Carsten Höller| Nei musei

STATI UNITI
- Museum of Modern Art (MoMA)New York City, NY

FRANCIA
- Centre Georges Pompidou, Parigi
- Musée d'Art Contemporain, Lione
- FRAC des Pays de la Loire, Carquefou
- FRAC - Occitanie Montpellier, Montpellier
- FRAC Poitou-Charentes - Angoulême, Angoulême

GERMANIA
- ZKM | Zentrum für Kunst und Medien, Karlsruhe
- Museum für Moderne Kunst (MMK), Frankfurt/Main
- Kunsthalle zu Kiel, Kiel

AUSTRIA
- Essl Museum - Kunst der Gegenwart, Klosterneuburg
- T-B A21 - Thyssen-Bornemisza Art Contemporary, Vienna
- EVN CollectionMaria Enzersdorf

BELGIO
- Stedelijk Museum voor Actuele Kunst (S.M.A.K.),Gent
- Centre de la Gravure et de l'Image imprimée, La Louvière

UCRAINA
- PinchukArtCentre, Kiev

GIAPPONE
- 21st Century Museum of Contemporary Art - Kanazawa, Kanazawa

ITALIA
- Fondazione Prada, Milano
- Villa Manin. Centro d'arte contemporanea, Codroipo
- Trevi Flash Art Museum, Trevi

SPAGNA
- Cal Cego - Colleccion de Arte Contemporaneo, Barcellona

SINGAPORE
- Singapore Tyler Print Institute (STPI), Singapore

OLANDA
- Museum De Paviljoens, Almere

INGHILTERRA
- Monsoon Art Collection, Londra

Condividi su i social: