Yandex.Metrika counter
Sol LeWitt | Biografia e Opere Uniche in Vendita

Sol LeWitt | Biografia e Opere Uniche in Vendita

LeWitt Sol

( United States of America , 1928 - 2007 )

LeWitt Sol

( United States of America , 1928 - 2007 )

Sol LeWitt


BIOGRAFIA, PRINCIPALI ESPOSIZIONI, MUSEI E QUOTAZIONI DELLE OPERE DI SOL LEWITT


Biografia di Sol LeWitt

SOLOMON "SOL" LEWITT (9 settembre 1928 - 8 aprile 2007) è stato un artista americano legato a vari movimenti, tra cui l'arte concettuale e il minimalismo.
LeWitt divenne famoso alla fine degli anni '60 con i suoi wall drawings e "strutture" (un termine che preferiva invece di "sculture") ma fu prolifico in una vasta gamma di media tra cui disegno, incisione, fotografia, pittura, installazione e libri d'artista . È stato oggetto di centinaia di mostre personali in musei e gallerie di tutto il mondo dal 1965.


Principali esposizioni di Sol LeWitt

Attualmente Sol LeWitt conta all'attivo circa 2000 esposizioni tra personali e collettive.
Il lavoro di LeWitt è stato esposto per la prima volta nel 1964 in una mostra collettiva a cura di Dan Flavin alla Kaymar Gallery di New York. Nel 1965 invece la sua prima mostra personale alla Galleria John Daniels di Dan Graham. Nel 1966 partecipò alla mostra " Strutture primarie " al Jewish Museum di New York (uno spettacolo fondamentale che contribuì a definire movimento minimalista), presentando un cubo modulare senza titolo aperto di 9 unità. Lo stesso anno è stato incluso nella mostra "10" alla Dwan Gallery di New York. In seguito è stato invitato da Harald Szeemann a partecipare a "When Attitude Becomes Form", alla Kunsthalle di Berna, Svizzera, nel 1969. Intervistato nel 1993 in quegli anni, LeWitt osservò: "Decisi che avrei fatto in modo che il colore o la forma si ritirassero e procedessero in modo tridimensionale".
Il Gemeentemuseum a L'Aia ha presentato la sua prima retrospettiva nel 1970, e il suo lavoro è stato poi mostrato in una grande retrospettiva di metà carriera presso il Museum of Modern Art, New York nel 1978. Nel 1972/1973, di LeWitt le prime mostre nei musei Europe montate alla Kunsthalle di Berna e al Museum of Modern Art di Oxford. Nel 1975, Lewitt ha creato "La posizione di un rettangolo per l'ateneo di Hartford" per la terza mostra MATRIX al Wadsworth Atheneum Museum of Art. Più tardi, quell'anno, partecipò alla sesta mostra MATRIX del Wadsworth Atheneum, fornendo le istruzioni per un secondo disegno al muro. Il MoMA dedicò a LeWitt la sua prima retrospettiva nel 1978-79. La mostra è poi stata replicata in vari luoghi istituzionali americani. Per la Skulptur Projekte Münster del 1987 , in Germania, realizzò Black Form: Memorial to the Missing Jews, una parete rettangolare di blocchi di cemento nero per il centro di una piazza di fronte a un elegante edificio bianco in stile neoclassico; ora è installato nel municipio di Altona, Amburgo . Altre importanti mostre, tra cui "Sol LeWitt Drawings 1958-1992", che è stata organizzata dal Gemeentemuseum di L'Aia, Paesi Bassinel 1992, che ha viaggiato nei tre anni successivi nei musei del Regno Unito, della Germania , della Svizzera, della Francia, della Spagna e degli Stati Uniti;  nel 1996, il Museum of Modern Art, New York ha allestito una mostra itinerante: "Sol LeWitt Prints: 1970-1995". Una grande retrospettiva di LeWitt è stata organizzata dal Museo di Arte Moderna di San Francisco nel 2000. La mostra è stata poi ospitata dal Museum of Contemporary Art di Chicago e dal Whitney Museum of American Art., New York.
Nel 2006, LeWitt's Drawing Series è stata esposta a Dia: Beacon ed è stata dedicata ai disegni degli anni '70 dell'artista concettuale. Aveva disegnato direttamente sulle pareti usando grafite, matita colorata, pastello e gesso. I lavori erano basati sui complessi principi di LeWitt, che eliminavano i limiti della tela per costruzioni più estese.
"Sol LeWitt: A Wall Drawing Retrospective", una collaborazione tra la Yale University Art Gallery (YUAG), il MASS MoCA (Massachusetts Museum of Contemporary Art) e il Williams College Museum of Art (WCMA) ha aperto al pubblico nel 2008 al MASS MoCA in North Adams, Massachusetts. La mostra sarà visibile per 25 anni ed è ospitata in un edificio di tre piani di 27.000 piedi quadrati (2.500 m 2) edificio storico nel cuore del campus del MASS MoCA completamente restaurato dagli architetti Bruner / Cott and Associates (e dotato di una sequenza di nuove pareti interne costruite secondo le specifiche di Sol LeWitt.) La mostra si compone di 105 disegni che Sol LeWitt ha creato oltre 40 anni tra il 1968 e il 2007 e include diversi disegni mai visti prima, alcuni dei quali creati da Sol LeWitt per il progetto poco prima della sua morte.
Inoltre, l'artista è stato oggetto di mostre al PS1 Contemporary Center di Long Island City ( Concrete Blocks ); l' Addison Gallery of American Art , Andover ( Venticinque anni di disegni a muro, 1968-1993 ); e Wadsworth Atheneum Museum of Art , Hartford ( Incomplete Cubes ), che ha viaggiato in tre musei d'arte negli Stati Uniti. Al momento della sua morte, LeWitt aveva appena organizzato una retrospettiva del suo lavoro presso l' Allen Memorial Art Museum di Oberlin, nell'Ohio . A Napoli Sol LeWitt "L'artista e i suoi artisti"mostra al Museo Madre dal 15.12.2012, fino al 01.04.2013.


Sol LeWitt | Musei

Le opere di Sol LeWitt si trovano nei musei di tutto il mondo, più di 100. Tra cui:

STATI UNITI
- Museum of Modern Art (MoMA), New York City
- Whitney Museum of American Art, New York City
- Museum of Contemporary Art Chicago (MCA), Chicago
- Solomon R. Guggenheim Museum, New York City
- San Francisco Museum of Modern Art (SFMOMA), San Francisco 
- MOCA Grand Avenue, Los Angeles 
- Philadelphia Museum of Art, Philadelphia
- Weatherspoon Art Museum, Greensboro
- Neuberger Museum of Art, Purchase
- Smithsonian American Art Museum (SAAM), Washington
- Museum of Contemporary Art North Miami (MOCA), Miami
- The Minneapolis Institute of Arts, Minneapolis
- The Contemporary Austin, Austin
- The Modern Art Museum of Fort Worth, Fort Worth
- Addison Gallery of American Art, Andover
- Museum of Contemporary Art San Diego - MCASD La Jolla, La Jolla
- List Visual Arts Center (LVAC), Cambridge
- The University of Michigan Museum of Art (UMMA), Ann Arbor
- Honolulu Museum of Art, Honolulu
- Norton Museum of Art, West Palm Beach
- Joslyn Art Museum, Omaha
- Des Moines Art Center, Des Moines
- Williams College Museum of Art, Williamstown
- Museum of Contemporary Art San Diego - MCASD Downtown, San Diego
- The Baltimore Museum of Art, Baltimore
- DeCordova Sculpture Park and Museum, Lincoln
- Massachusetts Museum of Contemporary Art - MASSMoCA, North Adams
- The Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford
- Nasher Sculpture Center, Dallas
- Akron Art Museum, Akron
- Smith College Museum of Art, Northampton
- Colby College Museum of Art, Waterville
- The Detroit Institute of Arts, Detroit
- University Museum of Contemporary Art - UMass Amherst, Amherst
- Allen Memorial Art Museum, Oberlin
- Indianapolis Museum of Art (IMA), Indianapolis

GERMANIA
- ZKM | Zentrum für Kunst und Medien, Karlsruhe
- Weserburg | Museum für moderne Kunst, Brema
- K20, Dusseldorf
- Kupferstichkabinett, Berlino 
- Sprengel Museum Hannover, Hannover
- Lehmbruck Museum, Duisburg
- Daimler Contemporary, Berlino
- Museum für Gegenwartskunst Siegen, Siegen
- Museum Wiesbaden, Wiesbaden
- Städtisches Museum Abteiberg Mönchengladbach Neues Museum Weimar,Weimar

AUSTRIA
- Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig (MUMOK), Vienna
- Universalmuseum Joanneum, Graz
- Essl Museum - Kunst der Gegenwart, Klosterneuburg
- Museum Liaunig, Neuhaus
- Kunsthaus Bregenz, Bregenz

GRAN BRETAGNA
- Tate Modern,  Londra
- Tate Britain, Londra

SPAGNA
- Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid
- Centro Galego de Arte Contemporánea (CGAC), Santiago de Compostela
- Museo Guggenheim de Arte Moderno y Contemporáneo,Bilbao

PORTOGALLO
- Berardo Museum, Lisbona

ITALIA
- Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea, Torino
- Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato
- Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART), Rovereto
- Museo D'Arte Contemporanea Donna Regina (MADRE), Napoli
- Palazzo Forti - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Verona

OLANDA
- Stedelijk Museum Amsterdam, Amsterdam
- Stedelijk Van Abbemuseum, Eindhoven
- Bonnefantenmuseum, Maastricht
- Kröller-Müller Museum, Otterlo

FRANCIA

- Centre Georges Pompidou, Parigi
- Collection Lambert,Avignon
- CAPC - Musée d'art contemporain, Bordeaux
- FRAC Limousin, Limoges
- Musee d´Art Moderne et d`Art Contemporain Nice (MAMAC), Nizza
- Musée d'Art Contemporain Lyon, Lione
- Institut d'art contemporain Villeurbanne/Rhône-Alpes (IAC), Villeurbanne
- FRAC - Nord-Pas de Calais, Dunkerque
- Musee de Grenoble, Grenoble
- FRAC - Picardie, Amiens
- FRAC Poitou-Charentes - Angoulême, Angoulême

BELGIO
- Stedelijk Museum voor Actuele Kunst (S.M.A.K.), Gent
- MAC's Grand Hornu - Musée des Arts Contemporains, Hornu
- CCNOA - Center for Contemporary Non-Objective Art, Bruxelles
- Centre de la Gravure et de l'Image imprimée, La Louvière

LIECHTENSTEIN
- Kunstmuseum Liechtenstein, Vaduz

GIAPPONE
- National Museum of Modern Art Tokyo (MOMAT), Tokyo
- Hara Museum of Contemporary Art, Tokyo

AUSTRALIA
- Art Gallery of New South Wales, Sydney
- Gallery of Modern Art (GOMA), Brisbane

SVIZZERA
- Migros Museum für Gegenwartskunst, Zurigo
- Kunstmuseum Basel, Basilea
- Fotomuseum Winterthur, Winterthur
- Kunstmuseum Basel | Gegenwart, Basilea
- Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI Lugano), Lugano

TURCHIA
- Borusan Contemporary, Istanbul
- Elgiz Museum of Contemporary Art, Istanbul

CANADA
- Musée d'art contemporain de Montréal, Montreal
- Art Gallery of Ontario, Toronto
- National Gallery of Canada - Musée des beaux-arts du Canada, Ottawa

DANIMARCA
- Louisiana Museum of Modern Art, Humlebæk

FINLANDIA
- Kiasma - Museum of Contemporary Art, Helsinki

COREA DEL SUD
- Leeum - Samsung Museum of Art, Seoul

MACEDONIA
- Museum of Contemporary Art Skopje, Skopje

Condividi su i social: