Yandex.Metrika counter
Piero Gilardi | Biografia e Opere d'Arte in Vendita

Piero Gilardi | Biografia e Opere d'Arte in Vendita

Gilardi Piero

( Italy , 1942 )
Vedi opere

Gilardi Piero

( Italy , 1942 )
Vedi opere

Opere disponibili di Gilardi Piero

Il muro dei cachi, 2000
On sale
PREZZO SU RICHIESTA

Opere disponibili di Gilardi Piero

Il muro dei cachi, 2000
On sale
PREZZO SU RICHIESTA

Biografia, principali esposizioni e musei.


Biografia

PIERO GILARDI (Torino, 1942) è uno scultore italiano.
Ottenne grande fama con i Tappeti natura nel 1965: si tratta di opere realizzate in poliuretano, che riproducono, in modo estremamente realistico, frammenti di ambiente naturale, a scopo ludico, ma anche di denuncia verso uno stile di vita che, col passare del tempo, diventa sempre più artificiale. Tali Tappeti vennero esposti ad Amburgo, Amsterdam, Bruxelles, Colonia, Milano, New York e Parigi. A partire dal 1968 Gilardi interrompe la produzione di opere per partecipare all'elaborazione teorica delle nuove tendenze artistiche: Arte Povera, Land Art e Antiform Art. Partecipa negli anni 1969 come collaboratore alla realizzazione delle prime due rassegne internazionali delle nuove tendenze internazionali Op Losses Schroeven allo Stedelijk Museum di Amsterdam e When Attitudes Become Form alla Kunsthalle di Berna (Svizzera). Lo Stedelijk Museum espone tutt'oggi, nella parte dedicata alla storia stessa del museo, parte della corrispondenza intercorsa tra Gilardi e Wim Beeren, tra i curatori del museo.
Fece ritorno alla piena produzione artistica dal 1981.
A partire dal 1985 inizia una ricerca artistica con le nuove tecnologie attraverso l'elaborazione del Progetto "IXIANA" che, presentato al Parc de la Villette di Parigi, prefigura un parco tecnologico nel quale il grande pubblico poteva sperimentare in senso artistico le tecnologie digitali. Nel corso degli ultimi anni ha sviluppato una serie di installazioni interattive multimediali con una intensa attività internazionale.
La maggior parte dei recenti lavori di Gilardi è accomunata da un tema, ovvero l'interazione tra opera e spettatore. Tra le diverse creazioni, si ricordano l'installazione Pulsazioni, nella quale il battito cardiaco dell'osservatore dell'opera - registrato mediante un sensore - determina cambiamenti dell'insieme
Lavora al progetto del Parco Arte Vivente della Città di Torino dal 2002, di cui è stato presidente. È attualmente membro del Comitato di Direzione Artistica del progetto.


Principali esposizioni

Piero Gilardi, è uno dei principali artisti dell Arte Povera ed ancora in vita. Le sue opere sono state esposte dagli anni 60, ad oggi, in tutto il mondo. Conta all'attivo più di 300 mostre nel mondo.
Nel 1963 debuttò con un'esposizione neodadaista di Macchine per il futuro presso la Galleria L'Immagine di Torino.
A partire dal 1967 ha esposto i suoi Tappeti Natura alla Ileana Sonnabend Gallery di Parigi; alla Zwirner Gallery di Colonia; Galleria Sperone di Milano e alla Fischbach Gallery, di New York.
Tra il 1971-1972, con la serie di mostre dal titolo Metamorphose de Dinges, le opere di Piero Gilardi vengono esposte in nei principali musei europei a Bruxelles, Milano, Berlino, Rotterdam e Basilea.
Piero Gilardi è invitato ad esporre anche in diverse Biennali nel mondo. Ad esempio nel 1986 e nel 1999 è invitato alla Quadriennale di Roma; nel 2003 è alla Biennale di Lione; poi ancora alla V Biennale di Tessalonica nel 2015 ed infine nelle Biennali in Cina di Xinjiang (2014), Anren (2017), Yinchuan (2018).
Sicuramente da non dimenticare sono le retrospettive museali dedicate all'opera di Piero Gilardi, degli ultimi anni. Nel 2004, il Museo d'Arte Contemporanea di Ginevra, gli dedica la mostra "Piero Gilardi - Parc d'art vivant"; nel 2012, il Museo d'Arte Castello di Rivoli organizza "Piero Gilardi. Effetti collaborativi 1963 – 1985", che si ripete lo stesso anno allo Stedelijk Van Abbemuseum di Eindhoven; infine nel 2017 al MAXXI di Roma "Nature Forever" la più importante retrospettiva ad oggi, dedicata a Gilardi da un museo italiano, con oltre 60 opere esposte.


Musei

Le opere di Piero Gilardi, sono custodite nelle collezioni dei musei di tutto il mondo. Tra i quali: 
Museum of Modern Art (MoMA), a New York City; Centre Pompidou, di Parigi; FRAC - Nord-Pas de Calais, a Dunkerque; CCC - Centre de Creation Contemporaine, Tours;ZKM | Zentrum für Kunst und Medien, Karlsruhe; Stedelijk Museum voor Actuele Kunst (S.M.A.K.), di Gent; Mamco - musée d´art moderne et contemporain, di Ginevra; Museo MAXXI. di Roma; il MART di Rovereto; Museo MAGA, Gallarte; Galleria Civica d´Arte Moderna e Contemporanea (GAM),Torino; Galleria d'Arte Moderna di Bologna (GAM), Bologna; Museum of Contemporary Art, Helsinki; Elgiz Museum of Contemporary Art, di Istanbul.

Condividi su i social: