Quali sono i segreti per investire in Arte?

by Admin

Creato il 01/04/2020
Quali sono i segreti per investire in Arte?

Iniziamo con le dovute premesse: non esistono segreti.
Però è vero che ci sono molteplici accorgimenti e variabili di cui sicuramente bisogna tener conto. Nei successivi punti, cerchiamo di sintetizzarli.

 

 

- QUALE ARTE PIU’ CI AFFASCINA? -

Il primo passo fondamentale è sicuramente quello di sfogliare libri di storia dell’arte, esplorare ed approfondire i maggiori movimenti artistici e gli autori che di più hanno influenzato l’arte e anche gli stili di vita del Novecento.

 

- SCOPRIRE L’ARTISTA -

Una volta trovata la tua nicchia, è fondamentale ottenere informazioni sufficienti sull'autore, sulla sua storia, cicli pittorici, le opere più importanti.
Se non sei interessato alle stelle cadenti, per così dire, è molto importante verificare quali sono le gallerie che trattano le opere dell’artista, in quali musei è collezionato e su quali piazze vengono vendute le opere (fiere internazionali, aste, ecc.).
Tieni presente, tuttavia, che pochi artisti sono stati sempre al massimo dell’”ispirazione artistica”, la maggior parte degli autori si sono espressi per cicli pittorici, e non tutta la produzione potrebbe essere di interesse per i collezionisti e, di conseguenza, più difficili da commercializzare.

 

- NON SEGUIRE LA “MODA” -

Come in altri settori di investimento, è fondamentale educare te stesso e imparare a fare le mosse giuste al momento giusto.

Molto importante è non lasciarsi trasportare dal mercato, dalle crescite repentine nelle quotazioni e dalle mode del momento.

- NON ESSERE IMPULSIVI O AVERE FRETTA -

Collezionare è un processo che richiede tempo, quasi destinato a richiedere anni.
E’ importante investire con un ottica di lungo termine (5-7 anni), durante i quali è molto probabile che un investimento generi rendimenti molto interessanti. E’ altresì saliente, non acquistare in modo impulsivo. Acquistando anche di rado (1-2 opere l’anno), ma opere di qualità.

 

- NON LASCIARSI INFLUENZARE DAL BUDGET -

Un altro mito che circonda il mercato dell'arte è che l'acquisto di opere d'arte è riservato ai soli ricchi. Sicuramente solo le opere d'arte per un valore di milioni finiranno per far notizie, ma ciò non significa che non ci siano opere d'arte a prezzi accessibili. Alcuni esperti spesso consigliano al giovane collezionista di concentrarsi esclusivamente, per esempio, su disegni prodotti da artisti blue chip, che spesso evocano l'intenzione e lo stile dell'artista quasi come una tela dello stesso periodo. 

 

- COME E DOVE ACQUISTARE OPERE D’ARTE -

Ci sono due possibili strade, la possibilità di svolgere un’acquisto in autonomia, ed oggi il mercato dell’arte online offre una vasta scelta, con tutti i rischi e le difficoltà del caso. Ci sono alcuni modelli di business, tra cui e-commerce, piattaforme di vendita e case d'aste. Ma non si tratta solo di trovare il venditore giusto: Internet può essere un buon posto per raccogliere informazioni da altri collezionisti e, che ti sorprenda o no, molti giovani collezionisti trovano la loro opera d'arte su Instagram.

Nella seconda, una buona pianificazione può fare molto per la tua collezione d'arte, entrare in contatto con consulenti professionisti/gallerie potrebbe non essere una cattiva idea, sicuramente. Parlando di gallerie, esistono (ancora) anche in forme fisiche. Se preferisci sperimentare un'opera d'arte che desideri acquistare di persona, la galleria è sicuramente il posto che più può fare al tuo caso. Una tale decisione ti permetterà anche di contrattare per un prezzo migliore, cosa che non è così comune online.  

 

- FARE SEMPRE ATTENZIONE -

Tuttavia, chi investe in arte deve muoversi con cautela, poiché le insidie ci sono anche in questo mercato. Mentre è eccitante vedere il valore di un dipinto aumentare repentinamente nel corso di pochi anni, non dovremmo ignorare il fatto che il mercato dell'arte non è esattamente trasparente, il confine tra vero e contraffatto, in particolare, risulta estremamente labile, il falso è purtroppo sempre in agguato.
Il problema, infatti, è che si tratta di un mercato fondamentalmente poco trasparente, motivo per cui, prima di acquistare un'opera d'arte è opportuno verificarne la provenienza, le certificazioni a corredo e l'autenticità chiedendo tale dichiarazione al gallerista (che per legge, si assume tutti i rischi in caso di problemi con l’autenticità di un’opera).
Quindi, chi vuole speculare su questi beni senza avere le necessarie conoscenze parte già con il piede sbagliato. Il consiglio, perciò, è di acquistare sempre con l'aiuto di un esperto, i quali sapranno come navigare nelle acque fangose del mercato dell'arte e lo faranno probabilmente tenendoti il più possibile lontano da rischi nell’acquisto di opere e, se siete fortunati, già dopo qualche anno potrebbero assumere rivalutazioni importanti.
Non temere, però! Nella nostra lista di pro e contro, gli investimenti in arte vincono sicuramente, per prima cosa, a differenza delle azioni, ad esempio, un'opera d'arte è un investimento a lungo termine che ripagherà sicuramente in un modo o nell'altro; se non attraverso il denaro reale, attraverso il puro piacere di guardarlo.

 

IN CONCLUSIONE

 

Quando si tratta del mercato dell'arte, esiste una sola regola: non ci sono regole. 

Questo, tuttavia, è ciò che la rende interessante, perché le possibilità di scelta sono molteplici. Ogni opera è una storia, un’esperienza per noi stessi e una conoscenza per il futuro. Il viaggio per acquisirne una è emozionante, stimolante culturalmente e prevede la visita di mostre, il dialogo con i professionisti dell'arte e gli artisti stessi.

Il presupposto fondamentale è: Acquista quello che ti piace e ti emoziona.