Yandex.Metrika counter
Tano Festa | Biografia con esposizioni e Opere in Vendita

Tano Festa | Biografia con esposizioni e Opere in Vendita

Festa Tano

( Italy , 1938 - 1988 )
Vedi opere

Festa Tano

( Italy , 1938 - 1988 )
Vedi opere

Opere disponibili di Festa Tano

I Guardiani, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
I Guardiani del Castello, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Natura morta, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
I Mulini, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Spaventapasseri, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Senza Titolo (Giardino dell'Eden), 1980
SOLD
I Guardiani, 1980
SOLD

Opere disponibili di Festa Tano

I Guardiani, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
I Guardiani del Castello, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Natura morta, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
I Mulini, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Spaventapasseri, 1980
On sale
PREZZO SU RICHIESTA
Senza Titolo (Giardino dell'Eden), 1980
SOLD
I Guardiani, 1980
SOLD

Biografia, principali esposizioni e musei.


Biografia

TANO FESTA (Roma 1938-1988) artista e pittore, tra i maggiori esponenti del movimento artistico della Pop Art italiana. Fratello di Francesco Lo Savio, ha frequentato l'Istituto d'arte di Roma e diplomatosi in fotografia nel 1957, si formò sull'esempio di Cy Twombly e della pittura gestuale e informale.
Protagonista della Scuola di Piazza del Popolo, importantissima per il suo sviluppo artistico è stata la partecipazione all’esposizione “The New Realism” a New York insieme a Schifano, Baj e Rotella
Dal 1963 Festa si sofferma anche sui maestri della tradizione italiana e del Rinascimento, in particolare il Michelangelo della Sistina e delle Cappelle medicee, interpretati come immagini pubblicitarie. Questa serie di opere saranno approfondite e protagoniste dell'arte di Tano Festa, anche nel decennio successivo.
Negli anni 80 predilige l'uso della pittura acrilica figurativa. E' di quegli anni il "ciclo dei Coriandoli", tecnicamente coriandoli applicati su tela monocroma (rosso, blu, verde, nero), opere prettamente gestuali ma allo stesso tempo sublimi e cariche di significato.
Muore nel 1988 a Roma, dopo una lunga malattia.


Principali esposizioni

Tano Festa conta più di 200 esposizioni pubbliche
La sua prima partecipazione  avviene nel 1959 insieme a Franco Angeli e Giuseppe Uncini, ad una mostra collettiva presso la galleria La Salita di Roma, dove, nel 1961, terrà la sua prima esposizione personale.
Presto arrivano i riconoscimenti istituzionali, nel 1964 è invitato alla sua prima Biennale di Venezia dove, per la prima volta, il pubblico può ammirare una delle sue famose “Persiane”, opere dall'impronta decisamente metafisica e New Dada. Nel 1965 è invece invitato a partecipare alla Quadriennale di Roma.
Dopo un difficile periodo di poca creatività e di scarso riconoscimento da parte della critica, è invitato alla Biennale di Venezia del 1978, 1980 e 1984.


Collezioni museali

Le opere di Tano Festa sono nelle principali collezioni museali come la Galleria Nazionale d'Arte Moderna a Roma, Musei Vaticani, il MACRO di Roma e il MAMbo di Bologna.

Condividi su i social: